giovedì 11 dicembre 2014

Iva su applicazioni e musica!


Dopo aver pubblicato le guide fiscali per sviluppatori (qui e qui), vi scrivo per mettervi a conoscenza di un altro aspetto fiscale del mondo delle app.

Infatti. a partire dal prossimo anno scattano le nuove regole Per l’Iva su App e musica vendute a cittadini extra Ue. Ma manca il decreto che regolamenta l’imposta per i non comunitari.

Ciò significa che per film, musica, e-book, abbonamenti o scarico di giornali o riviste, viodeogiochi ecc sarà applicata l'Iva vigente nel paese del 'consumatore' e non quella del paese del soggetto fornitore, ma se l'acquirente/consumatore è un privato cittadino extra-Ue presente in Italia gli acquisti di questi servizi saranno sempre esenti fino a quando non sarà pubblicato in G.U. la norma che regolamenta questi casi.

L'innovazione interessa sia i privati residenti in Italia che acquistano per sé stessi programmi online, sia i produttori/sviluppatori italiani di programmi, servizi digitali ecc. che vendono all'estero i loro prodotti.